PERCORSO DI APPROFONDIMENTO SUL DIRITTO BANCARIO

da: € 430,00 € 301,00 + iva
Dettaglio Sconti

PERCORSO DI APPROFONDIMENTO SUL DIRITTO BANCARIO

Items Sold: 17

Percorso di approfondimento 3 incontri – 15 ore in aula

Padova: 16, 22 febbraio; 2 marzo 2018; Roma: 9, 16, 23 marzo 2018
Formazione Continua Avvocati: n. 15 crediti formativi per la partecipazione al Corso nella sua interezza ovvero n. 4 crediti formativi per la partecipazione ad ognuno dei moduli fruibili autonomamente.


ISCRIZIONI: Lexenia non assicura l’accoglimento di richieste di iscrizione pervenute negli ultimi 8 giorni antecedenti l’inizio del Corso

Per qualsiasi dubbio sulla procedura di ISCRIZIONE ON LINE, telefoni al n. 392 2350234

Per poter procedere con l'acquisto selezionare dal menù a tendina.
Sconti calcolati automaticamente dal sistema.

Clear selection

Richiesta informazioni


Vuole iscriversi offline? Clicchi e scarichi il modulo

Descrizione prodotto

Vuole iscriversi offline? Clicchi e scarichi il modulo

Formazione continua avvocati: Roma e Padova:  n. 15 crediti formativi per la partecipazione al Corso nella sua interezza ovvero n. 4 crediti formativi per la partecipazione ad ognuno dei moduli fruibili autonomamente.

Al termine del corso verrà rilasciato ad ogni partecipante un Certificato da esibire al proprio Ordine di appartenenza per il riconoscimento dei crediti formativi
Maggiori informazioni sulla Formazione Continua degli Avvocati

Il ‘Percorso di Diritto bancario’ proposto intende focalizzare l’attenzione – in chiave rigorosamente pratico-professionale – su tematiche e problematicità ricorrenti del contenzioso bancario. La prima giornata prospetta una approfondita ricognizione delle ‘regole’ di tutti i contratti bancari, con particolare riguardo alle ricadute operative della Trasparenza bancaria. Nel corso del secondo incontro saranno esaminate le conseguenze (responsabilità della banca) di una illegittima segnalazione alla Centrale dei Rischi; sarà altresì svolto un pragmatico Focus sulle peculiarità processuali del contenzioso bancario. La terza e ultima giornata è dedicata ad anatocismo e usura, tematica di perdurante attualità spesso al centro delle controversie bancarie.
L’interazione con l’aula potrà offrire l’occasione per approfondire argomenti di specifico interesse dei partecipanti.

Prima giornata
14.00-19.00    La disciplina generale dei contratti bancari (Fabio Fiorucci)

Seconda giornata
14.00-19.00   La Centrale dei rischi: segnalazioni illegittime e rimedi. Contenzioso bancario: peculiarità processuali (Fabio Fiorucci)

Terza giornata
14.00-19.00   Usura bancaria e anatocismo (Antonio Tanza)

Prima giornata

Padova: 16 febbraio 2018
Roma: 9 marzo 2018

La disciplina generale dei contratti bancari.
Docente: Avv. Fabio Fiorucci

  • I requisiti di forma e contenuto dei contratti bancari: le regole di trasparenza bancaria
  • Forma scritta dei contratti bancari: questioni aperte (contratto monofirma; fido di fatto)
  • Nullità di «protezione»
  • Contenuto dei contratti bancari
  • Requisiti di determinatezza del tasso di interesse fisso e variabile (Euribor)
  • Mancata o inesatta indicazione tasso di interesse (tasso legale e tasso BOT)
  • TAEG/ISC: conseguenze mancata/inesatta indicazione (credito al consumo e no)
  • Modifica unilaterale delle condizioni contrattuali (ius variandi).
  • Giustificato motivo e comunicazione delle modifiche alla clientela: criticità operativa
  • Il diritto del cliente di ottenere copia della documentazione bancaria

Seconda giornata

Padova: 22 febbraio 2018
Roma: 16 marzo 2018

La Centrale dei rischi: segnalazioni illegittime e rimedi. Contenzioso bancario: peculiarità processuali
Docente: Avv. Fabio Fiorucci

  • La Centrale dei rischi Bankitalia
  • Lo stato di insolvenza e le situazioni equiparabili
  • L’obbligo di preventiva comunicazione al cliente di segnalazioni pregiudizievoli
  • L’illegittima segnalazione alla Centrale dei rischi
  • Concorso tra responsabilità contrattuale e responsabilità extracontrattuale del soggetto segnalante
  • Il danno alla reputazione personale e commerciale: onere della prova
  • Il danno (anche non patrimoniale) risarcibile
  • Legittimati passivi al risarcimento del danno
  • Le domande giudiziali: azione di accertamento negativo; azione di ripetizione di indebito (art. 2033 cc)
  • Versamenti ripristinatori e rimesse solutorie: Cass., Sez. Un., n. 24418/2010 e Cass. 4510/2014
  • La prescrizione del diritto del cliente bancario alla ripetizione delle somme illegittimamente addebitate dalla banca
  • Eccezione di prescrizione della banca: specifica o generica?
  • La distribuzione dell’onere della prova banca-cliente
  • Il c.d. ‘saldo zero’ e il principio di vicinanza della prova

Terza giornata

Padova: 2 marzo 2018
Roma: 23 marzo 2018

Usura bancaria e anatocismo
Docenti: Avv. Antonio Tanza

  • Quando si perfeziona il reato di usura?
  • Se viene modificato in salita il tasso soglia con le rilevazioni trimestrali successive vi può essere una abolitio criminis?
  • Se viene modificato in discesa il tasso soglia con le rilevazioni trimestrali successive si può configurare una usura sopravvenuta?
  • Quando sono responsabili i vertici degli istituti di credito?
  • La commissione di massimo scoperto deve essere valutata ai fin della valutazione della usurarietà degli interessi?
  • Su quale parte ricade l’onere della prova?
  • Chi deve produrre i decreti ministeriali dai quali risulta il tasso-soglia?
  • Il superamento del tasso soglia deve essere allegato e provato nel giudizio civile o può formare oggetto direttamente di CTU?
  • A quale momento occorre fare riferimento per valutare l’usurarietà degli interessi?
  • L’interesse moratorio è determinante nel computo del TEG?
  • L’interesse moratorio  va calcolato al momento della stipulazione del contratto o della sua esecuzione?
  • Da quando decorre il termine di prescrizione civilistico?
  • Varia il termine di prescrizione civilistico se il fatto costituisce reato?
  • La banca può procedere alla variazione unilaterale dei tassi di interesse?
  • E’ ammissibile la usurarietà c.d. sopravvenuta dei tassi di interesse?
  • In caso di usura bancaria quali sono i soggetti responsabili?
  • E’ ammissibile l’azione civile nei confronti della banca se non si individua un responsabile penale?
  • Quali sono i riflessi sotto il profilo del danno non patrimoniale a seconda che si invochi il fatto reato o solo l’illecito civile?
  • Come va inteso l’art. 644 comma 3 parte II c.p., che definisce usurari gli interessi, anche se inferiori al limite legale?
  • L’usura è reato contratto o reato in contratto?
  • Contratto di conto corrente ordinario e contratto di conto corrente bancario
  • Transazione su contratto di conto corrente bancario
  • Questioni di diritto rilevabili d’ufficio in cassazione
  • Rilevabilità d’ufficio anche in appello
  • “Ius superveniens”
  • Divieto di rinvio agli usi piazza
  • I tassi sostitutivi ex art. 117 T.U.B.
  • Inammissibilità capitalizzazione diversa da quella trimestrale
  • Art. 700 c.p.c. ai rapporti di conto corrente bancario

Avv. Fabio Fiorucci

Avvocato specializzato in diritto bancario, già Giurista d'impresa presso il Credito Fondiario spa di Roma (Titolare Contrattualistica e Trasparenza bancaria). Autore di monografie e saggi di diritto bancario e processuale, tra cui L'espropriazione per credito fondiario. Aspetti processuali, fallimentari e di quantificazione del credito, Giuffrè, 2015; Tutela d'urgenza ex art. 700 c.p.c. Aspetti sostanziali, processuali e applicazioni giurisprudenziali, Giuffrè, 2014; Il protesto. Cancellazione, forme di responsabilità e tutela d'urgenza ex art. 700 c.p.c., Giuffrè, 2012; I mutui bancari. Nuova disciplina e prassi, Giuffrè, 2008; I finanziamenti di credito fondiario, Giuffrè, 2004. Curatore del volume collettaneo La disciplina dei rapporti bancari. Normativa, giurisprudenza e prassi, Cedam, 2012. Frequente relatore in convegni, seminari e corsi di formazione su tematiche bancarie. Già componente della Commissione Tecnica Legale e della Commissione Tecnica Ordinamento Finanziario presso l’Associazione Bancaria Italiana. Incarichi di docenza al Master di I° livello in 'Diritto delle banche e dei mercati finanziari' presso l'Università degli studi di Urbino ed al Corso di perfezionamento post-laurea in 'Diritto bancario e dei mercati finanziari' presso l'Università degli Studi di Salerno.


Avv. Antonio Tanza

Cassazionista del Foro di Lecce, dopo la laurea presso la facoltà di Giurisprudenza di Bari, con una tesi in penale sul "Millantato Credito", ha rappresentato gli interessi dei consumatori italiani in migliaia di giudizi, in quasi tutti i Tribunali d'Italia. Dal 1996 ricopre la carica di Vicepresidente Nazionale di ADUSBEF e membro del Consiglio Direttivo, è anche Presidente di Adusbef Puglia, nonché Consigliere del CRCU Puglia. Consigliere del Consiglio Nazionale Consumatori ed Utenti presso il Ministero dello Sviluppo Economico, nonché Consigliere dell’Osservatorio sulla Giurisdizione presso il Consiglio Nazionale Forense. Componente Comitato Governativo per l’educazione finanziaria c/° MEF (d.l. 23/12/2016 n. 237, art. 24 bis - L. n. 15/17). Docente a contratto in Diritto bancario presso la Scuola Superiore per le Professioni Legali - Unisalento - anno 2016/2017. Ha partecipato a numerosissime trasmissioni televisive (Matrix, Mi manda Rai Tre, Uno Mattina, ecc.) e radiofoniche, collabora con varie testate giornalistiche (Famiglia Cristiana, Repubblica, Panorama, Espresso, il Salvagente,ecc.). Ha partecipato come docente a numerosissimi Master presso varie Università (Sapienza, Bocconi, Unisalento, ecc.) ed ha relazionato in centinaia di convegni in tutta l'Italia. Ha patrocinato i principali giudizi in tema di contenzioso bancario (sul sito www.studiotanza.it sono pubblicate le centinaia di sentenze ottenute), da ultimo ha rappresentato il correntista nel giudizio definito con la sentenza n. 24418 del 2 dicembre 2010 ed è costituito nel giudizio presso la Consulta avente ad oggetto l'incostituzionalità dell'art. 2, comma 61, del c.d. Decreto Milleproroghe.


Padova

Sede di svolgimento: Hotel Europa, Largo Europa, 9

Calendario didattico: 16, 22 febbraio; 2 marzo 2018 (14.00-19.00)

Roma

Sede di svolgimento: Centro Congressi Cavour, Via Cavour 50/A

Calendario didattico: 9, 16, 23 marzo 2018 (14.00-19.00)

CNF: Legge 22 maggio 2017 n. 81. Nuova disciplina della deducibilità delle spese per la formazione professionale.

 

Dalla Commissione Centrale per l’accreditamento della formazione i Consigli degli Ordini degli Avvocati hanno ricevuto la seguente comunicazione, che riproduciamo integralmente:

 

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE
PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA
COMMISSIONE CENTRALE PER L’ACCREDITAMENTO DELLA FORMAZIONE

Roma, 24 luglio 2017

Ill.mi Sigg.ri
Presidenti dei Consigli dell’Ordine
degli Avvocati
Loro sedi

OGGETTO: Legge 22 maggio 2017 n. 81. Nuova disciplina della deducibilità delle spese per la formazione professionale.

Cari Colleghi,

ritengo opportuno segnalarVI che, a seguito della definitive approvazione della legge 22 maggio n. 81 recante “Misure per La tutela del lavoro antonomo non imprenditoriale e misure volte a favorire l’articolazione flessibile nei tempi e nei luoghi di lavoro subordinato”, e della sua successiva pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale, n. 135, del 13 giugno 2017, sono state introdotte alcune novità, sul piano fiscale, in materia di deducibilità delle spese di formazione professionale.

In particolare, l’articolo 9 della legge (intitolato “deducibilità delle spese di formazione e accesso alla formazione permanente”) ha riformulato in parte I’art. 54 del Testo Unico Imposte sui Redditi (di cui al Decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917), rendendo integralmente deducibili le spese per “l’iscrizione a master e corsi di formazione o di aggiornamento professionale nonché le spese di iscrizione a convegnie congressi, comprese spese di viaggio e soggiorno” entro il plafond massimo deducibile annualmente di Euro 10.000,00 (Euro diecimila/00) .

In base alla precedente discipline, vigente fino al 2016, le spese di partecipazione a convegni, congressi o a corsi di aggiornamento professionale, incluse quelle di viaggio e soggiorno, erano deducibili solo parzialmente e, più precisamente, nella misura pari al 50 per cento del loro ammontare.

La disciplina fiscale è stata resa, cosi, coerente con gli obblighi formativi imposti della legge professionale forense.

La nuova disciplina è già in vigore ed esplica effetti, salvo regimi fiscali incompatibili, a partire dall’anno di imposta 2017.

Si tratta di un importante risultato e di una opportunità, e potrà costituire uno stimolo per continuare ad operare con la consueta tenacia al fine di mantenere elevata la qualità delle prestazioni professionali

La Commissione centrale per I’accreditamento della formazione
La Consigliera Coordinatrice
Avv. Francesca Sorbi

La quota di partecipazione è di € 430,00+iva ed include

Accesso alla sala lavori
Materiale didattico in formato digitale scaricabile dal sito
Attestato di partecipazione
Certificato Formazione Continua (per corsi accreditati)

Come per tutti i membri della Comunità Lexenia, utilizzo gratuito del servizio Ricerca Professionisti

SCONTI

Gli sconti vengono calcolati automaticamente dal sistema (ad eccezione del Pacchetto formativo) a partire dalla quota intera di partecipazione e non sono cumulabili.

Il sistema calcola sempre il maggiore sconto applicabile (es: in caso di iscrizione di gruppo con anticipo di 30 giorni, verrà calcolato lo sconto di gruppo).

Iscrizione anticipata

Sconto 10% per iscrizioni e pagamento con almeno 30 giorni di anticipo dalla data di inizio del corso

Iscrizione di gruppo

Sconto 20% da 2 a 4 partecipanti
Sconto 30% da 5 partecipanti

Pacchetto formativo

Per assolvere agli obblighi di formazione continua in modo mirato, Lexenia offre la possibilità di scegliere il percorso più idoneo alle proprie esigenze professionali usufruendo di vantaggiose agevolazioni.

Sconto 20%  Pacchetto master e percorsi di approfondimento per partecipazione ad almeno due master e/o percorsi di approfondimento

Le suddette scontistiche sono subordinate all’iscrizione contestuale ai corsi del pacchetto formativo e ad unico pagamento.

È possibile sostituire uno o più corsi del pacchetto formativo dandone comunicazione alla segreteria Lexenia a mezzo email all’indirizzo formazione@lexenia.it almeno 8 giorni prima dello svolgimento dell’evento che si intende sostituire.

Come beneficiare dello SCONTO PACCHETTO FORMATIVO
Lo sconto non viene calcolato automaticamente dal sistema.

  • Procedere all’iscrizione tramite modulistica on line
  • Inviare una email a formazione@lexenia.it con oggetto RICHIESTA SCONTO PACCHETTO FORMATIVO ed indicando i corsi acquistati e il numero d’ordine ricevuto nella conferma di iscrizione
  • Attendere la conferma d’ordine definitiva con importo debitamente scontato
  • Procedere al pagamento (da effettuarsi soltanto dopo avere ricevuto l’importo definitivamente scontato)

Modalità di iscrizione

L’iscrizione si intende perfezionata al momento del ricevimento del modulo di iscrizione integralmente compilato unitamente alla ricevuta di avvenuto pagamento. Per effettuare l’iscrizione è possibile seguire la procedura on line oppure inviare il modulo di adesione via fax al numero 178 27 45 583 o via email all’indirizzo formazione@lexenia.it.

ISCRIZIONE ON LINE

Per qualsiasi dubbio sulla PROCEDURA DI ISCRIZIONE ON LINE, TELEFONI AL N. 392 2350234

  • scegliere la SEDE di interesse dal menù a tendina
  • scegliere il NUMERO dei PARTECIPANTI cliccando + oppure
  • cliccare AGGIUNGI ALL’ORDINE
  • cliccare CONCLUSIONE ORDINE
  • compilare con tutti i dati richiesti e CLICCARE in fondo alla pagina INVIARE ORDINE
  • Riceverà una email di CONFERMA D’ORDINE con tutte le informazioni necessarie per effettuare il pagamento

n.b.: il codice promozionale si riferisce a particolari promozioni e deve essere inserito soltanto da chi ne sia in possesso. Tutti gli sconti per iscrizione anticipata e iscrizione di gruppo vengono invece calcolati automaticamente dal sistema.

MODULO CARTACEO

  • Cliccare per scaricare il MODULO CARTACEO ed inviare via fax al numero 178 27 45 583 o via email all’indirizzo formazione@lexenia.it.
  • Riceverà una email di CONFERMA D’ORDINE con tutte le informazioni necessarie per effettuare il pagamento

Il numero dei posti disponibili è limitato e le adesioni sono accolte in ordine cronologico sino ad esaurimento degli stessi. L’eventuale esaurimento dei posti verrà indicato direttamente sulla pagina di ciascun corso.

La conferma o annullamento dell’evento formativo sarà oggetto di comunicazione per email a tutti gli iscritti almeno 7 giorni prima della data fissata per l’inizio del Corso, in relazione alle adesioni pervenute. In caso di annullamento la responsabilità di Lexenia S.r.l. si intende limitata al solo rimborso della quota d’iscrizione versata.

Modalità di pagamento

La quota di partecipazione dovrà essere versata entro 2 giorni lavorativi dall’iscrizione e comunque prima della data di inizio dell’evento formativo tramite bonifico bancario o carta di credito, seguendo le indicazioni fornite a conferma d’ordine. Non sarà in ogni caso consentita la fruizione dell’iniziativa in assenza dell’avvento pagamento. A fronte della ricevuta di pagamento sarà emessa fattura in formato elettronico disponibile alla stampa in ogni momento accedendo alla propria area riservata presente sul sito lexenia.it. L’accesso potrà essere effettuato utilizzando l’email e la password indicate in fase di iscrizione. A richiesta potrà essere fornita fattura in formato PDF tramite invio email.

Diritto di recesso e modalità di disdetta

Eventuali annullamenti delle iscrizioni dovranno esserci comunicati entro 8 giorni antecedenti l’iniziativa a mezzo email all’indirizzo formazione@lexenia.it o via fax al numero 178 2745583 con OGGETTO: ANNULLAMENTO ISCRIZIONE. Qualora la disdetta pervenga oltre il termine sopra indicato verrà trattenuta e/o richiesta l’intera quota di partecipazione ed inviato, successivamente, il materiale didattico.
E’ sempre possibile la sostituzione del nominativo di uno o più iscritti.

Segreteria

Per ciascun corso è previsto il servizio di segreteria con orario di apertura mezz’ora prima dell’inizio dell’evento formativo e a disposizione dei partecipanti per tutta la durata.

Segreteria Lexenia

lunedì – venerdì 15.00-18.30

Telefono: 392 2350234 / 345 9280441
Fax: 178 27 45 583
E-mail: formazione@lexenia.it

Informazioni aggiuntive

Sede Di Svolgimento

Milano, Padova, Roma