CORSI SUL DIRITTO DI FAMIGLIA DOPO LE RIFORME E SUL NUOVO DIRITTO SUCCESSORIO

CORSI SUL DIRITTO DI FAMIGLIA DOPO LE RIFORME E SUL NUOVO DIRITTO SUCCESSORIO

Items Sold: 34

Programmi aggiornati alle nuove regole sul “divorzio breve”, al “d.l. fallimenti” e al nuovo art. 2929 bis c.c.

 

Corso sul Diritto di famiglia dopo le riforme
7 lezioni, 24 ore e 1/2 in aula – € 660,00+iva

8 crediti Formazione Continua Avvocati

Roma: 28 ottobre; 4, 11, 18, 25 novembre; 2, 16 dicembre 2016 (10.00–13.30)

Corso sul nuovo Diritto successorio

7 lezioni, 24 ore e 1/2 in aula – € 660,00+iva

8 crediti Formazione Continua Avvocati

Roma: 28 ottobre; 4, 11, 18, 25 novembre; 2, 16 dicembre 2016 (14.30–18.00)

Percorso completo: mattina + pomeriggio
14 lezioni, 49 ore in aula – € 1.130,00+iva (1.320,00+iva)

Roma: 28 ottobre; 4, 11, 18, 25 novembre; 2, 16 dicembre 2016 (10.00–13.30 / 14.30–18.00)

 

ISCRIZIONI: Lexenia non assicura l’accoglimento di richieste di iscrizione pervenute negli ultimi 8 giorni antecedenti l’inizio del Corso

Per qualsiasi dubbio sulla procedura di ISCRIZIONE ON LINE, telefoni al n. 392 2350234

 

Richiesta informazioni


Vuole iscriversi offline? Clicchi e scarichi il modulo

Descrizione

Vuole iscriversi offline? Clicchi e scarichi il modulo

Programmi aggiornati alle nuove regole sul “divorzio breve”, al “d.l. fallimenti” e al nuovo art. 2929 bis c.c.

I due percorsi sono autonomi, ma congiuntamente riescono ad offrire il quadro unitario di due tematiche strettamente connesse, come dimostra, ancor prima della normativa di riferimento, la prassi delle professioni. Lo specialista del Diritto di famiglia non può prescindere dalla conoscenza dei complessi meccanismi successori, così come l’esperto di Successioni mortis causa è tale solo se ha dimestichezza con le dinamiche familiari, coi loro mutamenti sociali, con le correlate riforme giuridiche. Pertanto, pur mantenendo entrambi la connotazione di singolo percorso formativo, i due moduli compongono un itinerario formativo completo:

a) al mattino, il diritto familiare attuale, come ridisegnato a seguito degli epocali mutamenti legislativi e interpretativi degli ultimi anni, come la Riforma della filiazione, le pronunce della Corte costituzionale sulla procreazione assistita, la semplificazione dei procedimenti di separazione e divorzio, la famiglia di fatto. Il corso fornisce la competenza specialistica ormai indispensabile sia per la predisposizione degli strumenti contrattuali idonei a colmare le lacune normative sia per pervenire alla soluzione delle liti alla luce di precedenti giurisprudenziali, che vanno analizzati all’interno del nuovo contesto normativo. Il diritto di famiglia è indagato sotto un profilo non meramente civilistico, ma nella forma più variegata e complessa con cui si presenta nella realtà concreta degli operatori giuridici, e dunque in ogni suo aspetto anche processuale e internazionale. Ampio spazio è dedicato alle “nuove famiglie” (convivenza, famiglia ricostituita, coppia omosessuale, ecc.) e ai consigli pratici per sopperire ai perduranti vuoti di tutela. Ciascun relatore Lexenia tratta una specifica materia nella quale è annoverabile tra i maggiori esperti nazionali e la espone dalla prospettiva professionale più consona ai temi affidatigli. Saranno frequenti il ricorso alla simulazione casistica e l’invito alla partecipazione interattiva.

b) al pomeriggio, l’analisi di tutti gli strumenti giuridici di cui il professionista (avvocato, notaio, commercialista e giurista di impresa) dispone in materia successoria per curare gli interessi del proprio cliente e per consigliarlo sia in via giudiziale, sia in via stragiudiziale, con particolare attenzione alle tecniche di redazione degli atti. Sarà costante il riferimento, oltre che agli istituti di cui al II Libro del codice civile e all’impatto, su di essi, della recente riforma della filiazione, alle altre innovazioni legislative degli ultimi anni (in tema di indegnità a succedere, di patto di famiglia, di circolazione dei beni di origine donativa), all’imporsi di nuovi istituti (come il trust e gli atti di destinazione), e ai mutamenti giurisprudenziali che paiono insistere, sotto diversi profili, verso un ampliamento dell’autonomia privata (come in materia di donazioni indirette). Il “sistema” delle successioni mortis causa sarà ricostruito anche attraverso l’esame della volontaria giurisdizione e dei collegamenti con il diritto dell’impresa e delle società. Il corso intende partire da una struttura tradizionale, che risulti accessibile anche ai professionisti meno esperti della complessa materia successoria, per poi aprirsi alle ipotesi di maggiore riscontro nelle aule dei tribunali: il rapporto tra la successione legale e quella testamentaria, i vizi del consenso e l’incapacità del testatore, i problemi nascenti dalla tutela dei parenti più stretti e dall’esistenza di una comunione ereditaria, l’incidenza delle liberalità atipiche e delle forme di trasmissione della ricchezza diverse dal testamento. Attenta disamina sarà dedicata alla varietà delle disposizioni testamentarie ammesse ed a quelle, invece, rifiutate dalla giurisprudenza. Si approfondiranno inoltre temi classici e di grande impatto giurisprudenziale, come quello della revoca, espressa o tacita, del testamento, degli elementi accidentali e dell’esecutore testamentario, cogliendo la linea di continuità con strumenti nuovi quali il trust e l’atto di destinazione. Il master tratta, altresì, degli strumenti operativi a disposizione di chi intenda attuare il passaggio generazionale della propria impresa, nonché di tutte le operazioni societarie che possono costituire un mezzo per eludere i diritti dei familiari. Saranno considerati i profili fiscali delle successioni e delle donazioni, sovente decisivi nella scelta degli strumenti operativi da consigliare al cliente. Parimenti si approfondirà il tema, sempre più attuale e oggetto di importanti e recenti novità legislative (Regolamento UE n. 650/2012, in vigore dal 17.8.2015), del diritto internazionale privato delle successioni. Saranno frequenti il ricorso alla simulazione casistica e l’invito alla partecipazione interattiva.

Corso sul Diritto di famiglia dopo le riforme
Orario lavori: 10.00 – 13.30

Prima giornata
La riforma della filiazione. Le azioni relative allo stato di figlio. La procreazione assistita (Arturo Maniàci)

Seconda giornata
I rapporti patrimoniali tra coniugi (Antonio Albanese)

Terza giornata
La famiglia di fatto e la convivenza (Antonio Albanese)

Quarta giornata
La separazione e il divorzio: profili sostanziali (Arturo Maniàci)

Quinta giornata
La separazione e il divorzio: le conseguenze economiche (Enrico Al Mureden)

Sesta giornata
La separazione e il divorzio: profili processuali (Alberto Tedoldi)

Settima giornata
La protezione dei patrimoni familiari; la volontaria giurisdizione. I matrimoni transnazionali (Antonio Albanese)

Corso sul nuovo Diritto successorio
Orario lavori: 14.30 – 18.00

Prima giornata
Le disposizioni generali sulle successioni. L’apertura della successione e il concorso tra delazioni. I ricorsi di volontaria giurisdizione (Antonio Albanese)

Seconda giornata
L’azione di riduzione e l’azione di petizione ereditaria (Antonio Albanese)

Terza giornata
Il testamento: forma, contenuto e impugnazione. La confezione dei testamenti: consigli pratici (Antonio Albanese)

Quarta giornata
La comunione ereditaria. La collazione. I debiti e i crediti ereditari (Antonio Albanese)

Quinta giornata
La divisione ereditaria (Antonio Albanese)

Sesta giornata
Le donazioni. Liberalità indirette e istituti alternativi in materia successoria; la preparazione delle operazioni post mortem (Antonio Albanese)

Settima giornata
La redazione degli atti giudiziari. Il regolamento successorio europeo e le successioni transnazionali. L’imposta di successioni e donazioni (Antonio Albanese)

Diritto di famiglia dopo le riforme
Orario lavori: 10.00 – 13.30

Formazione Continua Avvocati: 8 crediti formativi CNF


Al termine del corso verrà rilasciato ad ogni partecipante un Certificato da esibire al proprio Ordine di appartenenza per il riconoscimento dei crediti formativi
Maggiori informazioni sulla Formazione Continua degli Avvocati

Prima giornata

Roma, 28 ottobre 2016

La riforma della filiazione. Le azioni relative allo stato di figlio. La procreazione assistita
Docente: Prof. avv. Arturo Maniàci

Principi ispiratori della riforma della filiazione: panorama sulle principali innovazioni introdotte dalla legge 219/2012 e dal D.Lgs. 154/2013
Stato unico di filiazione e pluralità delle modalità dell’accertamento
Le azioni di stato dopo la riforma: caratteri generali
L’azione di disconoscimento della paternità
L’azione di reclamo e la dichiarazione giudiziale di genitorialità
L’azione di contestazione dello stato di figlio
L’impugnazione del riconoscimento
Le prove della filiazione
Riparto di competenze tra Tribunale Ordinario e Tribunale dei Minori: analisi critica del nuovo art.38 disp. att. codice civile
La procreazione assistita
La legge italiana sulla PMA n. 40/04 e il ruolo dei Tribunali: evoluzione per via giurisprudenziale della legge
Le pronunce di incostituzionalità della Consulta
La PMA eterologa e gli embrioni sovrannumerari per la ricerca scientifica
La procreazione assistita all’estero
Cenni sulle questioni di fine vita: testamento biologico ed eutanasia tra vuoti normativi ed interventi della giurisprudenza

Nuovo Diritto successorio
Orario lavori: 14.30 – 18.00

Formazione Continua Avvocati: 8 crediti formativi CNF


Al termine del corso verrà rilasciato ad ogni partecipante un Certificato da esibire al proprio Ordine di appartenenza per il riconoscimento dei crediti formativi
Maggiori informazioni sulla Formazione Continua degli Avvocati

Prima giornata

Roma, 28 ottobre 2016

Le disposizioni generali sulle successioni. L’apertura della successione e il concorso tra delazioni. I ricorsi di volontaria giurisdizione
Docente: Prof. avv. Antonio Albanese

L. n. 219/2012 e unicità dello status di filiazione
L’apertura della successione
La delazione: per legge e testamentaria
Le successioni anomale
Successione legittima e successioni anomale
Il diritto successorio agrario
I patti successori
L’amministrazione dei beni ereditari
I ricorsi di volontaria giurisdizione
L’indegnità a succedere
L’accettazione dell’eredità
Il beneficio d’inventario
La rinuncia all’eredità
La vocazione successiva
La sostituzione ordinaria
La rappresentazione
L’accrescimento
Il fedecommesso
Esempi di atti e semplificazione casistica

Seconda giornata

Roma, 4 novembre 2016

I rapporti patrimoniali tra coniugi
Docente: Prof. avv. Antonio Albanese

Il regime patrimoniale della famiglia
La contribuzione ai bisogni della famiglia
Rapporti tra principio contributivo e principio distributivo
Le convenzioni matrimoniali: forma, effetti e opponibilità
L’oggetto della comunione legale
I crediti
L’acquisto di partecipazioni sociali da parte di un coniuge
Amministrazione e responsabilità
La comunione de residuo
Il conto corrente bancario
Lo scioglimento della comunione legale: in particolare, per separazione personale, dopo la L. n. 55/2015
Il decesso di un coniuge: riflessi sul regime patrimoniale
La separazione dei beni
La comunione convenzionale

Seconda giornata

Roma, 4 novembre 2016

L’azione di riduzione e l’azione di petizione ereditaria
Docente: Prof. avv. Antonio Albanese

La libertà del testatore ed i suoi limiti: le nuove tendenze legislative e giurisprudenziali
Successione necessaria e successione legittima
Il concorso e il rapporto della successione necessaria con la successione legittima e con la testamentaria
I soggetti della successione necessaria
Il legittimario pretermesso
Il legittimario leso
Il coniuge: come ottenere il diritto di abitazione sulla casa familiare ed il diritto di uso sui mobili
Come tutelare il convivente more uxorio
I diritti dei figli
Pesi o condizioni sulla quota dei legittimari
Il legato in sostituzione di legittima
L’attuazione della tutela dei legittimari
I rischi in cui incorre chi acquista beni di provenienza donativa
Le difficoltà in sede di mutuo e la costituzione di ipoteche sul bene
La riduzione delle donazioni indirette nel nuovo orientamento della Suprema Corte
Come si determinano la quota legittima e la quota disponibile: la riunione fittizia
Gli accordi di natura transattiva o divisoria
La riduzione delle disposizioni testamentarie
La riduzione delle donazioni
Condizioni e presupposti per l’esercizio dell’azione: l’onere della prova
Decorrenza del termine prescrizionale
La simulazione delle donazioni
L’azione di petizione ereditaria
Presupposti e esempi concreti
La differenza tra azione di riduzione e azione di petizione ereditaria
Esempi di atti e semplificazione casistica

Terza giornata

Roma, 11 novembre 2016

La famiglia di fatto e la convivenza
Docente: Prof. avv. Antonio Albanese

Famiglia e liberalità: donazioni tra familiari
Le donazioni indirette
Liberalità e obbligazioni naturali
I diritti del convivente more uxorio
I contratti di convivenza
I rapporti patrimoniali tra fidanzati e tra conviventi
Le coppie omosessuali
La dissoluzione della convivenza: conseguenze e tutele per il partner debole
I consigli da dare al convivente per tutelare la propria posizione nell’ipotesi di rottura del rapporto o di morte del partner
I rapporti imprenditoriali e professionali tra familiari di fatto
Gli strumenti per il trasferimento generazionale della ricchezza

Terza giornata

Roma, 11 novembre 2016

Il testamento: forma, contenuto e impugnazione. La confezione dei testamenti: consigli pratici
Docente: Prof. avv. Antonio Albanese

Caratteri del testamento (cenni)
La forma
L’istituzione di erede
I legati
Interpretazione del testamento
Invalidità del testamento e azione di petizione ereditaria
L’azione di impugnazione per nullità
L’azione di impugnazione per annullabilità
Incapacità del testatore: gli orientamenti giurisprudenziali
L’annullamento per errore, dolo o violenza
La falsità del testamento olografo
Termini prescrizionali nelle diverse forme di invalidità
La legittimazione ad agire in giudizio
La revoca del testamento: espressa, tacita, legale
L’esecutore testamentario
Esempi di atti e semplificazione casistica

Quarta giornata

Roma, 18 novembre 2016

La separazione e il divorzio: profili sostanziali
Docente: Prof. avv. Arturo Maniàci

La crisi della famiglia tra disciplina attuale e prospettive di riforma
La separazione
Il divorzio
Le recenti modifiche legislative
L’invalidità del matrimonio e la delibazione delle sentenze ecclesiastiche di nullità

Quarta giornata

Roma, 18 novembre 2016

La comunione ereditaria. La collazione. I debiti e i crediti ereditari
Docente: Prof. avv. Antonio Albanese

La coeredità
L’amministrazione della comunione
Gli atti di disposizione
Il retratto successorio
I debiti e i pesi ereditari
I crediti ereditari
La collazione: i soggetti e l’oggetto. Donazioni dirette e indirette
Conferimenti in natura e per equivalente
La dispensa dalla collazione
La collazione volontaria
Differenze di petitum e di causa petendi tra riduzione e collazione
Proposizione cumulativa delle domande di riduzione e di divisione
Esempi di atti e semplificazione casistica

Quinta giornata

Roma, 25 novembre 2016

La separazione e il divorzio: le conseguenze economiche
Docente: Prof. Enrico Al Mureden

Le conseguenze economiche della separazione
L’assegno di mantenimento
Le conseguenze economiche del divorzio
L’assegno divorzile
Il diritto vivente ed i “nuovi problemi” determinati dalla sovrapposizione di diversi nuclei familiari nel tempo
L’autonomia dei coniugi nella crisi coniugale
Gli accordi prematrimoniali
I contratti della crisi coniugale

Quinta giornata

Roma, 25 novembre 2016

La divisione ereditaria
Docente: Prof. avv. Antonio Albanese

Tipologie di divisione: testamentaria, contrattuale, giudiziale
La divisione delle masse plurime
Limiti alla divisione: indivisibilità, coerede incapace, procedura beneficiata
Modalità della divisione: stima dei beni, formazione delle porzioni, assegnazione o attribuzione delle porzioni
Il giudizio di divisione ereditaria: la domanda e il litisconsorzio necessario
La decisione del giudice e la direzione delle operazioni
La vendita dei beni
Il progetto di divisione
L’ordinanza di esecutività
La divisione a domanda congiunta
L’impugnazione della divisione: casi di nullità
Annullamento per violenza o dolo
L’errore sui presupposti essenziali della divisione
Il supplemento di divisione per omissione dei beni ereditari
La rescissione per lesione
Esempi di atti e semplificazione casistica

Sesta giornata

Roma, 2 dicembre 2016

La separazione e il divorzio: profili processuali
Docente: Prof. avv. Alberto Tedoldi

La separazione personale dei coniugi
La fase presidenziale

Questioni di competenza
Ricorso introduttivo
Difesa tecnica delle parti
L’udienza presidenziale e il favor conciliationis
I provvedimenti temporanei ed urgenti ex art.708 c.p.c.: natura, contenuto, efficacia esecutiva, rimedi, stabilità
La fase di trattazione

L’integrazione degli atti introduttivi e lo jus variandi

La partecipazione del P.M.
L’attività istruttoria: facoltà delle parti e poteri del giudice
La fase decisoria: la sentenza e il regime delle impugnazioni
Il procedimento di divorzio

La fase introduttiva del giudizio

L’udienza presidenziale
I provvedimenti temporanei ed urgenti nell’interesse dei coniugi e della prole
Trattazione ed istruzione
La decisione della causa e la sentenza non definitiva
Le impugnazioni
Il procedimento di divorzio a domanda congiunta

Procedimenti di modifica delle condizioni di separazione e di divorzio

Le novità in materia di separazione e divorzio introdotte dal D.L. 132 del 2014 (Legge di conversione 162 del 2014)

Il cd. divorzio breve
La convenzione di negoziazione assistita per la separazione personale dei coniugi e la cessazione degli effetti civili del matrimonio
Il procedimento di separazione personale e di divorzio dinanzi all’ufficiale di stato civile

Sesta giornata

Roma, 2 dicembre 2016

Le donazioni. Liberalità indirette e istituti alternativi in materia successoria; la preparazione delle operazioni post mortem
Docente: Prof. avv. Antonio Albanese

Gratuità e liberalità: l’importanza pratica della distinzione
Le donazioni dirette
Le donazioni indirette: fattispecie concrete e disciplina
Gli istituti alternativi al testamento: le attribuzioni post mortem e i negozi trans mortem
Il contratto a favore di terzo con effetti dalla morte dello stipulante
L’assicurazione sulla vita a favore di terzo designato con testamento. Le polizze unit linked
Il trust a fini successori
Gli istituti alternativi in materia societaria. In particolare, dopo la Riforma del 2003
Le clausole di continuazione nelle società personali
I limiti statutari alla circolazione delle azioni di società di capitali
Clausole di prelazione, di gradimento, e di riscatto
La tutela dei legittimari nel passaggio generazionale dell’impresa
La “deroga” al divieto di patti successori attraverso il patto di famiglia

Settima giornata

Roma, 16 dicembre 2016

La protezione dei patrimoni familiari; la volontaria giurisdizione. I matrimoni transnazionali
Docente: Prof. avv. Antonio Albanese

La protezione familiare attraverso il contratto, il trust e gli atti di destinazione
Il fondo patrimoniale
Tutela dei creditori: le azioni revocatorie
L’azienda coniugale e le società tra coniugi
L’impresa familiare
La volontaria giurisdizione in generale e gli atti di amministrazione dei beni dei minori
Le fonti di diritto di famiglia di matrice europea; coordinamento con quelle di diritto internazionale privato
Giurisdizione in materia di separazioni e divorzi e di responsabilità genitoriale nei regolamenti dell’unione europea
Legge applicabile a separazione e divorzi nei regolamenti dell’Unione europea

Settima giornata

Roma, 16 dicembre 2016

La redazione degli atti giudiziari. Il regolamento successorio europeo e le successioni transnazionali. L’imposta di successioni e donazioni
Docente: Prof. avv. Antonio Albanese

Tecniche di redazione degli atti.
Esempi pratici
L’azione di riduzione
L’azione di petizione ereditaria
L’impugnazione del testamento
L’atto di citazione per l’adempimento dell’onere
L’atto di citazione per la risoluzione per inadempimento dell’onere
L’azione di indegnità
Le altre azioni ereditarie di maggior applicazione
Il diritto successorio in Europa
Le disposizioni in materia di successioni a causa di morte contenute nella l. n. 218/1995
Il regolamento Ue del Parlamento europeo e del Consiglio 4 luglio 2012, n. 650/2012
L’adozione della residenza abituale del defunto al momento della morte come titolo di giurisdizione generale e criterio di collegamento oggettivo
La diversa scelta del de cuius
La “circolazione” nello spazio giudiziario europeo degli atti pubblici
Il certificato successorio europeo
L’imposta sulle successioni e sulle donazioni
Le aliquote e le franchigie in vigore
Ambito applicativo negli atti tra vivi: le donazioni e gli altri atti a titolo gratuito
La determinazione della base imponibile
I benefici prima casa
Altri oggetti della donazione o del lascito: aziende, crediti, titoli di stato, ecc.
Il coacervo
Le donazioni indirette
La dichiarazione di successione

Prof. avv. Antonio Albanese

Cofondatore e Direttore scientifico Lexenia. Direttore della Scuola avvocati e della Scuola Magistratura. Avvocato e Professore associato confermato di Diritto privato (con abilitazione da Professore ordinario) nell'Università di Bologna – Giurisprudenza, presso la quale è stato altresì titolare della Cattedra di Diritto dei contratti. È titolare della cattedra di Diritto privato di Ravenna sia nel corso di Laurea Magistrale sia in quello per Giuristi d'impresa. Insegna Diritto delle Successioni presso la Scuola di specializzazione per le professioni legali dell'Università di Bologna. Ha conseguito l’abilitazione scientifica nazionale per l'accesso al ruolo di professore di prima fascia nel settore concorsuale 12/A1 - Diritto Privato. Ha conseguito il titolo di Dottore di ricerca con lode presso la facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Bologna. Ha svolto attività di ricerca in Inghilterra, Francia e Spagna. È membro del Comitato di redazione della rivista Contratto e impresa e dell’Osservatorio della rivista Diritto delle successioni e della famiglia (ESI). È componente del Comitato scientifico nazionale dell'Ant (Assistenza nazionale tumori). Vincitore di un premio nazionale nel 2004 per la Ricerca, di un premio internazionale nel 2011 e del premio Eubiosia 2017, ha pubblicato un centinaio di saggi e 11 libri per le maggiori Collane internazionali, tra cui: “L’omologazione degli atti societari”, Cedam, Padova, 2000; “Il pagamento dell’indebito”, Cedam, Padova, 2004; “Ingiustizia del profitto e arricchimento senza causa”, Cedam, Padova, 2005; “Della cessione del contratto”, in Comm. del cod. civ. Scialoja–Branca, Zanichelli, Bologna-Roma, 2008; “Della collazione. Del pagamento dei debiti”, in Commentario Schlesinger dir. Da F.D. Busnelli, Giuffrè, Milano, 2009; “Della successione legittima” per il Commentario Schlesinger dir. Da F.D. Busnelli, Giuffrè, Milano, 2012; “Revocazione delle disposizioni testamentarie. Sostituzioni. Esecutori testamentari”, in Comm. del cod. civ. Scialoja–Branca, Zanichelli, Bologna, 2015; “Profili successori delle nuove famiglie”, Pacini, Pisa, 2018; “L'appalto”, in Trattato di diritto commerciale, fondato da V. Buonocore e diretto da R. Costi, Giappichelli, Torino (in corso di preparazione). Ha inoltre diretto e coordinato il II Libro c.c., in Codice civile commentato Giappichelli, a cura di M. Franzoni e R. Rolli, Torino, Giappichelli, 2018. È Direttore del volume collettaneo “Le nuove famiglie: Unioni civili, Convivenze e Famiglie ricostituite”, Pisa, Ed. Pacini, in corso di preparazione. Gli attuali ambiti di ricerca afferiscono, altresì, ai rapporti tra il Diritto penale e il Diritto civile, alle contaminazioni reciproche tra la dottrina penalistica e quella civilistica, ai rapporti tra i due giudizi e al confronto tra i rispettivi formanti giurisprudenziali.

Prof. Enrico Al Mureden

Professore Associato di Diritto privato a tempo pieno nell'Università di Bologna. Ha conseguito in data 24 dicembre 2013 l'Abilitazione Scientifica Nazionale per il ruolo di Professore di prima fascia nel settore scientifico 12/A1 (Diritto privato). È docente di Diritto privato, Diritto di famiglia e Diritto dei contratti nella Scuola di Giurisprudenza del Dipartimento di Scienze giuridiche dell'Università di Bologna. Dal 1 marzo 2006 al 14 aprile 2011 è stato in servizio come ricercatore a tempo pieno nella Facoltà di Giurisprudenza di Bologna, sede di Ravenna. Dottore di ricerca in Diritto civile (voto finale “eccellente”), discutendo la tesi dal titolo “Crisi coniugale e riflessi sul regime patrimoniale. La tutela del coniuge debole tra legge e autonomia privata”. Il 20 novembre 2000 ha conseguito il titolo di avvocato. Il 23 novembre 1995 ha conseguito la Laurea in Giurisprudenza, con lode, nell’Università di Bologna. Ha pubblicato tre monografie (Le sopravvenienze contrattuali tra lacune normative e ricostruzioni degli interpreti, Padova, 2004; Nuove prospettive di tutela del coniuge debole. Funzione perequativa dell’assegno divorzile e famiglia destrutturata, Milano, 2007; Principio di precauzione, tutela della salute e responsabilità civile, Bologna, 2008) ed altri 60 lavori scientifici principalmente in tema di diritto patrimoniale della famiglia, diritto dei contratti e responsabilità civile. È membro del Comitato scientifico della Rivista Famiglia e Diritto. Ha tenuto in qualità di Visiting Professor un ciclo di lezioni in materia di Contract Law nell’ambito del LLM Master of European and International Law presso la China-EU School of Law (CESL), Beijing (China) negli a.a. 2011- 2012 e 2012-2013. Ha svolto periodi di studio all’estero presso la School of Law della Yale University (Connetticut - USA) (2011) e la University of Kent di Canterbury (2001, 2002, 2004). Tiene corsi di Diritto di famiglia nella Scuola di specializzazione per le professioni legali “E. Redenti” dell'Università di Bologna.

Prof. avv. Arturo Maniàci

Professore aggregato di Istituzioni di Diritto privato presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia. È Autore di numerosi articoli, saggi e contributi scientifici, soprattutto in materia contrattuale e successoria. È membro del comitato di redazione delle seguenti Riviste giuridiche: Rivista di diritto privato, Casa ed. Cacucci; Quaderni di diritto e politica ecclesiastica, Casa ed. Il Mulino; Il Foro padano, Casa ed. Fabrizio Serra. Ha tenuto lezioni di Diritto privato e di Diritto civile nelle seguenti Università: Università degli Studi di Milano; Università degli Studi di Roma Tre; Università Ca’ Foscari di Venezia. Ha svolto Relazioni a Convegni in materia giuridica, organizzati da Università, Istituzioni, Ordini professionali e società private. Ha tenuto corsi di Public Speaking, organizzati da Mediamo S.r.l.

Prof. avv. Alberto Maria Tedoldi

Professore associato di Diritto processuale civile presso l’Università degli Studi di Verona, presso cui tiene i corsi di Diritto processuale civile, Diritto dell’esecuzione civile, Diritto fallimentare. Nelle medesime materie, è autore di numerosi scritti. È stato Responsabile d’area Diritto processuale civile della Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali dell’Università di Verona, consorziata con l’Università di Trento, e componente della Commissione per le riforme del processo civile, istituita presso il Ministero della Giustizia e presieduta dal Prof. Romano Vaccarella. Ha conseguito nel 1996, presso l’Università “La Sapienza” di Roma, il titolo di dottore di ricerca in Diritto processuale civile. Nel 2002 ha superato il concorso di ricercatore di ruolo presso l’Università degli Studi di Milano. Ha partecipato ai convegni dell’Associazione italiana fra gli studiosi di diritto processuale civile, alla quale è iscritto, e a numerosi convegni di diritto processuale civile e di diritto fallimentare. Dal 1998 è docente di Diritto processuale civile presso la Scuola forense dell’Ordine degli avvocati di Milano. Relatore a convegni e master organizzati dal CSM e dalla Scuola superiore di Magistratura, in sede distrettuale, interdistrettuale e nazionale, dagli ordini professionali e da enti privati su argomenti di diritto processuale civile e di diritto fallimentare.

Roma

Sede di svolgimento: Centro Congressi Cavour – via Cavour 50/a

Calendario didattico:

28 ottobre; 4, 11, 18, 25 novembre; 2, 16 dicembre 2016

Orario lavori:

Diritto di famiglia: 10.00 – 13.30

Diritto successorio: 14.30-18.00

La quota di partecipazione è di

€ 660,00+iva (Corso sul Diritto di famiglia dopo le riforme)
€ 660,00+iva (Corso sul nuovo Diritto successorio)
€ 1.130,00+iva (Corso completo: diritto di famiglia e successorio)

ed include

Accesso alla sala lavori
Materiale didattico in formato digitale scaricabile dal sito
Attestato di partecipazione
Certificato Formazione Continua (per corsi accreditati)

Come per tutti i membri della Comunità Lexenia, utilizzo gratuito del servizio Ricerca Professionisti

SCONTI

Gli sconti vengono calcolati automaticamente dal sistema a partire dalla quota intera di partecipazione e non sono cumulabili.

Il sistema calcola sempre il maggiore sconto applicabile (es: in caso di iscrizione di gruppo con anticipo di 30 giorni, verrà calcolato lo sconto di gruppo).

Iscrizione anticipata

Sconto 10% per iscrizioni e pagamento con almeno 30 giorni di anticipo dalla data di inizio del corso

Iscrizione di gruppo

Sconto 20% da 2 a 4 partecipanti
Sconto 30% da 5 partecipanti

Pacchetto formativo

Per assolvere agli obblighi di formazione continua in modo mirato, Lexenia offre la possibilità di scegliere il percorso più idoneo alle proprie esigenze professionali usufruendo di vantaggiose agevolazioni.

Sconto 20%  Pacchetto master e percorsi di approfondimento per partecipazione ad almeno due master e/o percorsi di approfondimento

Le suddette scontistiche sono subordinate all’iscrizione contestuale ai corsi del pacchetto formativo e ad unico pagamento.

È possibile sostituire uno o più corsi del pacchetto formativo dandone comunicazione alla segreteria Lexenia a mezzo email all’indirizzo formazione@lexenia.it almeno 8 giorni prima dello svolgimento dell’evento che si intende sostituire.

Come beneficiare dello SCONTO PACCHETTO FORMATIVO
Lo sconto non viene calcolato automaticamente dal sistema.

  • Procedere all’iscrizione tramite modulistica on line
  • Inviare una email a formazione@lexenia.it con oggetto RICHIESTA SCONTO PACCHETTO FORMATIVO ed indicando i corsi acquistati e il numero d’ordine ricevuto nella conferma di iscrizione
  • Attendere la conferma d’ordine definitiva con importo debitamente scontato
  • Procedere al pagamento (da effettuarsi soltanto dopo avere ricevuto l’importo definitivamente scontato)

Modalità di iscrizione

L’iscrizione si intende perfezionata al momento del ricevimento del modulo di iscrizione integralmente compilato unitamente alla ricevuta di avvenuto pagamento. Per effettuare l’iscrizione è possibile seguire la procedura on line oppure inviare il modulo di adesione via fax al numero 178 27 45 583 o via email all’indirizzo formazione@lexenia.it.

ISCRIZIONE ON LINE

Per qualsiasi dubbio sulla PROCEDURA DI ISCRIZIONE ON LINE, TELEFONI AL N. 392 2350234

  • scegliere la SEDE di interesse dal menù a tendina
  • scegliere il NUMERO dei PARTECIPANTI cliccando + oppure
  • cliccare AGGIUNGI ALL’ORDINE
  • cliccare CONCLUSIONE ORDINE
  • compilare con tutti i dati richiesti e CLICCARE in fondo alla pagina INVIARE ORDINE
  • Riceverà una email di CONFERMA D’ORDINE con tutte le informazioni necessarie per effettuare il pagamento

n.b.: il codice promozionale si riferisce a particolari promozioni e deve essere inserito soltanto da chi ne sia in possesso. Tutti gli sconti per iscrizione anticipata e iscrizione di gruppo vengono invece calcolati automaticamente dal sistema.

MODULO CARTACEO

  • Cliccare per scaricare il MODULO CARTACEO ed inviare via fax al numero 178 27 45 583 o via email all’indirizzo formazione@lexenia.it.
  • Riceverà una email di CONFERMA D’ORDINE con tutte le informazioni necessarie per effettuare il pagamento

Il numero dei posti disponibili è limitato e le adesioni sono accolte in ordine cronologico sino ad esaurimento degli stessi. L’eventuale esaurimento dei posti verrà indicato direttamente sulla pagina di ciascun corso.

La conferma o annullamento dell’evento formativo sarà oggetto di comunicazione per email a tutti gli iscritti almeno 7 giorni prima della data fissata per l’inizio del Corso, in relazione alle adesioni pervenute. In caso di annullamento la responsabilità di Lexenia S.r.l. si intende limitata al solo rimborso della quota d’iscrizione versata.

Modalità di pagamento

La quota di partecipazione dovrà essere versata entro 2 giorni lavorativi dall’iscrizione e comunque prima della data di inizio dell’evento formativo tramite bonifico bancario o carta di credito, seguendo le indicazioni fornite a conferma d’ordine. Non sarà in ogni caso consentita la fruizione dell’iniziativa in assenza dell’avvento pagamento. A fronte della ricevuta di pagamento sarà emessa fattura in formato elettronico disponibile alla stampa in ogni momento accedendo alla propria area riservata presente sul sito lexenia.it. L’accesso potrà essere effettuato utilizzando l’email e la password indicate in fase di iscrizione. A richiesta potrà essere fornita fattura in formato PDF tramite invio email.

Diritto di recesso e modalità di disdetta

Eventuali annullamenti delle iscrizioni dovranno esserci comunicati entro 8 giorni antecedenti l’iniziativa a mezzo email all’indirizzo formazione@lexenia.it o via fax al numero 178 2745583 con OGGETTO: ANNULLAMENTO ISCRIZIONE. Qualora la disdetta pervenga oltre il termine sopra indicato verrà trattenuta e/o richiesta l’intera quota di partecipazione ed inviato, successivamente, il materiale didattico.
E’ sempre possibile la sostituzione del nominativo di uno o più iscritti.

Segreteria

Per ciascun corso è previsto il servizio di segreteria con orario di apertura mezz’ora prima dell’inizio dell’evento formativo e a disposizione dei partecipanti per tutta la durata.

Segreteria Lexenia

lunedì – venerdì 9.30-12.30 / 15.00-18.00

Telefono: 392 2350234 / 345 9280441
Fax: 178 27 45 583
E-mail: