MASTER BREVE SUL DIRITTO FALLIMENTARE

MASTER BREVE SUL DIRITTO FALLIMENTARE

Items Sold: 20

Aggiornato al d.l. 83/2015 (c.d. decreto fallimenti) e alle altre novità legislative

 

Master 8 lezioni (4 giornate – 28 ore in aula)

Formazione continua avvocati: 10 crediti formativi

Milano: 6, 13, 20, 27 maggio 2016

 

ISCRIZIONI: Lexenia non assicura l’accoglimento di richieste di iscrizione pervenute negli ultimi 8 giorni antecedenti l’inizio del Corso

Per qualsiasi dubbio sulla procedura di ISCRIZIONE ON LINE, telefoni al n. 392 2350234

Richiesta informazioni


Vuole iscriversi offline? Clicchi e scarichi il modulo

Descrizione

Testo sul pulsanteVuole iscriversi offline? Clicchi e scarichi il modulo

Aggiornato al d.l. 83/2015 (c.d. decreto fallimenti) e alle altre novità legislative

Formazione continua avvocati: 10 crediti formativi

Al termine del corso verrà rilasciato ad ogni partecipante un Certificato da esibire al proprio Ordine di appartenenza per il riconoscimento dei crediti formativi
Maggiori informazioni sulla Formazione Continua degli Avvocati

Il master Lexenia sul Diritto fallimentare parte da un’impostazione tradizionale, utile sia a chi approccia la materia per la prima volta sia agli operatori del settore, che si giovano di una riconduzione alle categorie generali dei nuovi istituti introdotti dal legislatore e delle nuove regole (come quelle previste dal D.L. 83/2015 e dal D.L. 132 del 2014, Legge di conversione 162 del 2014). Si sviluppa poi secondo una direttiva atta a porre in evidenza le questioni più delicate e recenti, grazie ad un team composto dai massimi esperti nazionali del settore, cinque magistrati, un avvocato e professore universitario ed un commercialista, che sulla scorta della loro qualificata e pluriennale esperienza professionale sapranno stimolare la ricerca delle soluzioni concrete attraverso un metodo aperto al dibattito e al confronto con i discenti.

  • Istruttorie concorsuali e apertura del fallimento (Filippo D’Aquino / Fabio De Palo)
  • L’accertamento del passivo e dei diritti reali e personali di terzi (Roberto Carisi)
  • Le azioni di recupero del patrimonio (Giuseppe Limitone)
  • Gli effetti del fallimento sui rapporti giuridici preesistenti (Giuseppe Finocchiaro)
  • La fase di amministrazione e di liquidazione (Bartolomeo Quatraro)
  • Il concordato preventivo (Bartolomeo Quatraro)
  • La liquidazione coatta amministrativa. L’amministrazione straordinaria delle grandi imprese in crisi  (Bartolomeo Quatraro)
  • Strumenti di gestione della crisi d’impresa: accordi di ristrutturazione e piani attestati di risanamento (Alessandro Farolfi)

Prima giornata

Istruttorie concorsuali e apertura del fallimento (10.00-13.30)
Docente: Dott. Filippo D’Aquino

  • La natura del procedimento per la dichiarazione di fallimento: a) i punti fermi del d.lgs. n. 5/06 e le modifiche del decreto correttivo n. 169/07 in tema di contraddittorio; b) i principi della notifica prefallimentare: elementi comuni alla notifica telematica e alla notifica ordinaria.
  • L’organizzazione del contraddittorio: il ricorso, la convocazione e gli oneri delle parti, l’intervento suppletivo dell’ufficio. La pluralità dei ricorsi.
    I termini a difesa e i contributi istruttori preliminari; le informazioni urgenti; la convocazione e l’ordine di deposito dei bilanci. La difesa tecnica e l’utilizzazione del materiale probatorio già formato.
  • La convocazione del debitore; l’audizione della parte istante e l’onere della prova della fallibilità ex art. 1 cpv. l.f.; i mezzi istruttori disposti nel contraddittorio e le prove officiose.
  • La pluralità delle istanze ed i nuovi parametri di fallibilità; l’utilizzazione del materiale probatorio già formato.
  • La sospensione dei termini processuali: a) i termini feriali; b) i benefici e la moratoria in favore delle vittime dell’usura e dell’estorsione; c) l’interferenza con gli accordi di ristrutturazione dei debiti.
  • Il debitore in concordato con riserva ed il rapporto con l’istruttoria prefallimentare; la scadenza dell’anno ex art.10 l.f.
  • Le misure cautelari o conservative a tutela del patrimonio del debitore o dell’impresa: legittimazione attiva, rapporto con il procedimento cautelare uniforme, competenza. Il regime impugnatorio. Il rapporto con le misure protettive nel concordato con riserva e negli accordi di ristrutturazione dei debiti.
  • La desistenza della parte privata, la decisione e la riproposizione dell’istanza.
  • L’insolvenza qualificata: il nuovo limite di irrilevanza dell’esposizione debitoria preconcorsuale; l’istruttoria ed il provvedimento.

L’accertamento del passivo e dei diritti reali e personali di terzi (14.30-18.00)
Docente: Dott. Roberto Carisi

  • Introduzione: l’oggetto, la struttura e la natura della regolazione concorsuale dei crediti
  • La fase necessaria: le operazioni preliminari e la previsione di insufficiente realizzo
    La domanda di ammissione al passivo
    Il procedimento
    Le statuizioni del G.D. e il Decreto di Esecutività
  • La domanda tardiva
  • La fase eventuale: le impugnazioni
    I tipi di impugnazione
    Il procedimento
  • La domanda di restituzione e rivendicazione

Seconda giornata

Gli effetti del fallimento sui rapporti giuridici preesistenti (10.00-13.30)
Docente: Prof. Avv. Giuseppe Finocchiaro

  • La ratio e la finalità della disciplina di cui all’art. 72 e ss. l.f.
  • Il principio generale di sospensione dei contratti
  • La risoluzione dei contratti in corso
  • La scelta del curatore
  • Lo scioglimento dai contratti in corso
  • Il subentro del curatore
  • I contratti preliminari
  • Fallimento del venditore
  • Contratti relativi ad immobili da costruire
  • Le varie tipologia di contratti
  • L’affitto di azienda
  • Il contratto di leasing
  • I rapporti di lavoro: il licenziamento e la cassa integrazione straordinaria

Le azioni di recupero del patrimonio (14.30-18.00)
Docente: Dott. Giuseppe Limitone

  • La ricostruzione del patrimonio del fallito
  • Finalità del fallimento: nozione e ratio della concorsualità. La garanzia patrimoniale
  • Le azioni recuperatorie di massa. Il divieto di iniziative individuali nel fallimento (artt. 51 l.f. e 2901 c.c.)
  • Il danno nella revocatoria: debito di valuta e debito di valore. La revocatoria dei pagamenti ai creditori privilegiati
  • L’azione di inefficacia ex art. 64 l.f.
  • L’azione revocatoria ordinaria (artt. 66 l.f. e 2901 c.c.). Trust e fondo patrimoniale (inefficacia ed inopponibilità)
  • La nuova azione revocatoria fallimentare (art. 67 l.f.)
  • La revocatoria in via breve. La revocatoria riconvenzionale
  • La consecuzione tra procedure e il periodo sospetto. Termini di decadenza e di prescrizione
  • Le esenzioni; in particolare: i pagamenti nei termini d’uso
  • La provvisoria esecutività della sentenza di revoca
  • Il debito restitutorio del creditore revocato: l’insinuazione al passivo
  • Le azioni di responsabilità nei confronti di amministratori e sindaci (artt. 2393, 2394, 2395, 2407, 2486 c.c.)
  • La quantificazione del danno nelle azioni di responsabilità (la business judgement rule; i netti patrimoniali di periodo)
  • Il risultato economico utile delle azioni di responsabilità

Terza giornata

La liquidazione coatta amministrativa. L’amministrazione straordinaria delle grandi imprese in crisi (10.00-13.30)
Docente: Pres. Bartolomeo Quatraro

  • La funzione delle liquidazioni coatte amministrative
  • L’ambito di operatività
  • Gli organi
  • L’apertura del procedimento
  • L’accertamento dello stato di insolvenza
  • Gli effetti della liquidazione coatta amministrativa
  • Gli atti di amministrazione
  • La liquidazione e la ripartizione dell’attivo
  • La chiusura del procedimento
  • L’amministrazione straordinaria delle grandi imprese insolventi (c.d. amministrazione straordinaria «normale»)
  • L’amministrazione straordinaria delle imprese insolventi di rilevanti dimensioni (c.d. amministrazione straordinaria «speciale»)

Strumenti di gestione della crisi d’impresa: accordi di ristrutturazione e piani attestati di risanamento (14.30-18.00)
Docente: Dott. Alessandro Farolfi

  • Strumenti di gestione della crisi d’impresa: soluzioni concorsuali e soluzioni negoziali
  • Incentivi ed effetti delle diverse soluzioni legali
  • Criteri di scelta per il professionista
  • Gli accordi di ristrutturazione dei debiti dopo le recenti riforme
  • Predisposizione del piano; clausole di protezione
  • Attestazione
  • Maggioranze
  • L’omologazione da parte del Tribunale
  • Finanziamenti prededucibili e pagamenti ai creditori strategici
  • Effetti dell’accordo
  • Discussione di alcuni casi anche con riferimento alla transazione fiscale
  • I piani attestati di risanamento
  • Le modifiche all’art. 67 l.f. ed il ruolo dell’attestatore: indipendenza e responsabilità
  • I nuovi principi di attestazione dei piani di risanamento
  • Redazione del piano
  • Effetti
  • Il fallimento dell’accordo e del piano attestato

Quarta giornata

La fase di amministrazione e di liquidazione (10.00-13-30)
Docente: Pres. Bartolomeo Quatraro

  • Gli atti di amministrazione
  • L’esercizio provvisorio dell’impresa
  • L’affitto d’azienda
  • La sorte dei contratti pendenti
  • La liquidazione del patrimonio
  • Il programma di liquidazione
  • Le vendite fallimentari
  • Le liquidazioni separate
  • La ripartizione dell’attivo e il rendiconto del curatore

Il concordato preventivo (14.30-18.00)
Docente: Pres. Bartolomeo Quatraro

  • Il nuovo concordato preventivo: natura e finalità
  • Gli organi della procedura
  • I presupposti
  • La presentazione della domanda ed il contenuto della proposta di concordato preventivo
  • L’ammissione alla procedura
  • Gli effetti dell’ammissione al concordato preventivo
  • Il divieto di azioni esecutive individuali
  • Approvazione ed omologazione
  • Gli effetti del concordato omologato
  • La fase esecutiva
  • Revoca, risoluzione ed annullamento
  • La conversione o consecuzione delle procedure concorsuali
  • Concordato preventivo e fallimento
  • Profili tributari del concordato preventivo

Milano

Sede di svolgimento: Hotel Michelangelo – via Scarlatti, 33

Calendario didattico:

6, 13, 20, 27 maggio 2016

Orario lavori:

10.00-13.30 – 14.30-18.00

Roma

Sede di svolgimento: Centro Congressi Cavour – via Cavour 50/a

Calendario didattico:

8, 15, 22, 29 aprile 2016

Orario lavori:

10.00-13.30 – 14.30-18.00

La quota di partecipazione è di € 650,00+iva ed include

Accesso alla sala lavori
Materiale didattico in formato digitale scaricabile dal sito
Attestato di partecipazione
Certificato Formazione Continua (per corsi accreditati)

Come per tutti i membri della Comunità Lexenia, utilizzo gratuito del servizio Ricerca Professionisti

SCONTI

Gli sconti vengono calcolati automaticamente dal sistema a partire dalla quota intera di partecipazione e non sono cumulabili.

Il sistema calcola sempre il maggiore sconto applicabile (es: in caso di iscrizione di gruppo con anticipo di 30 giorni, verrà calcolato lo sconto di gruppo).

Iscrizione anticipata

Sconto 10% per iscrizioni e pagamento con almeno 30 giorni di anticipo dalla data di inizio del corso

Iscrizione di gruppo

Sconto 20% da 2 a 4 partecipanti
Sconto 30% da 5 partecipanti

Pacchetto formativo

Per assolvere agli obblighi di formazione continua in modo mirato, Lexenia offre la possibilità di scegliere il percorso più idoneo alle proprie esigenze professionali usufruendo di vantaggiose agevolazioni.

Sconto 20%  Pacchetto master e percorsi di approfondimento per partecipazione ad almeno due master e/o percorsi di approfondimento

Le suddette scontistiche sono subordinate all’iscrizione contestuale ai corsi del pacchetto formativo e ad unico pagamento.

È possibile sostituire uno o più corsi del pacchetto formativo dandone comunicazione alla segreteria Lexenia a mezzo email all’indirizzo formazione@lexenia.it almeno 8 giorni prima dello svolgimento dell’evento che si intende sostituire.

Come beneficiare dello SCONTO PACCHETTO FORMATIVO
Lo sconto non viene calcolato automaticamente dal sistema.

  • Procedere all’iscrizione tramite modulistica on line
  • Inviare una email a formazione@lexenia.it con oggetto RICHIESTA SCONTO PACCHETTO FORMATIVO ed indicando i corsi acquistati e il numero d’ordine ricevuto nella conferma di iscrizione
  • Attendere la conferma d’ordine definitiva con importo debitamente scontato
  • Procedere al pagamento (da effettuarsi soltanto dopo avere ricevuto l’importo definitivamente scontato)

Modalità di iscrizione

L’iscrizione si intende perfezionata al momento del ricevimento del modulo di iscrizione integralmente compilato unitamente alla ricevuta di avvenuto pagamento. Per effettuare l’iscrizione è possibile seguire la procedura on line oppure inviare il modulo di adesione via fax al numero 178 27 45 583 o via email all’indirizzo formazione@lexenia.it.

Lexenia non assicura l’accoglimento di richieste di iscrizione pervenute negli ultimi 8 giorni antecedenti l’inizio del Corso

ISCRIZIONE ON LINE

Per qualsiasi dubbio sulla PROCEDURA DI ISCRIZIONE ON LINE, TELEFONI AL N. 392 2350234

  • scegliere la SEDE di interesse dal menù a tendina
  • scegliere il NUMERO dei PARTECIPANTI cliccando + oppure
  • cliccare AGGIUNGI ALL’ORDINE
  • cliccare CONCLUSIONE ORDINE
  • compilare con tutti i dati richiesti e CLICCARE in fondo alla pagina INVIARE ORDINE
  • Riceverà una email di CONFERMA D’ORDINE con tutte le informazioni necessarie per effettuare il pagamento

n.b.: il codice promozionale si riferisce a particolari promozioni e deve essere inserito soltanto da chi ne sia in possesso. Tutti gli sconti per iscrizione anticipata e iscrizione di gruppo vengono invece calcolati automaticamente dal sistema.

MODULO CARTACEO

  • Cliccare per scaricare il MODULO CARTACEO ed inviare via fax al numero 178 27 45 583 o via email all’indirizzo formazione@lexenia.it.
  • Riceverà una email di CONFERMA D’ORDINE con tutte le informazioni necessarie per effettuare il pagamento

Il numero dei posti disponibili è limitato e le adesioni sono accolte in ordine cronologico sino ad esaurimento degli stessi. L’eventuale esaurimento dei posti verrà indicato direttamente sulla pagina di ciascun corso.

La conferma o annullamento dell’evento formativo sarà oggetto di comunicazione per email a tutti gli iscritti almeno 7 giorni prima della data fissata per l’inizio del Corso, in relazione alle adesioni pervenute. In caso di annullamento la responsabilità di Lexenia S.r.l. si intende limitata al solo rimborso della quota d’iscrizione versata.

Modalità di pagamento

La quota di partecipazione dovrà essere versata entro 2 giorni lavorativi dall’iscrizione e comunque prima della data di inizio dell’evento formativo tramite bonifico bancario o carta di credito, seguendo le indicazioni fornite a conferma d’ordine. Non sarà in ogni caso consentita la fruizione dell’iniziativa in assenza dell’avvento pagamento. A fronte della ricevuta di pagamento sarà emessa fattura in formato elettronico disponibile alla stampa in ogni momento accedendo alla propria area riservata presente sul sito lexenia.it. L’accesso potrà essere effettuato utilizzando l’email e la password indicate in fase di iscrizione. A richiesta potrà essere fornita fattura in formato PDF tramite invio email.

Diritto di recesso e modalità di disdetta

Eventuali annullamenti delle iscrizioni dovranno esserci comunicati entro 8 giorni antecedenti l’iniziativa a mezzo email all’indirizzo formazione@lexenia.it o via fax al numero 178 2745583 con OGGETTO: ANNULLAMENTO ISCRIZIONE. Qualora la disdetta pervenga oltre il termine sopra indicato verrà trattenuta e/o richiesta l’intera quota di partecipazione ed inviato, successivamente, il materiale didattico.
E’ sempre possibile la sostituzione del nominativo di uno o più iscritti.

Segreteria

Per ciascun corso è previsto il servizio di segreteria con orario di apertura mezz’ora prima dell’inizio dell’evento formativo e a disposizione dei partecipanti per tutta la durata.

Dott. Roberto Carisi

Svolge la professione di commercialista in Roma, impegnato da molti anni nella gestione della clientela azienda nell’area economica e fiscale, ma è soprattutto come giurista d’impresa che ha maturato la sua particolare esperienza, svolgendo attività in materia di diritto delle imprese come consulente tecnico d’ufficio e di parte, sia in ambito civile che penale, nonché come curatore fallimentare e custode giudiziario. Già componente della Commissione Esecuzioni Immobiliari e Mobiliari dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Roma, attualmente componente della Commissione Procedure Concorsuali per lo stesso Ente, ha partecipato come relatore a diversi convegni organizzati dall’ODCECR sul tema della consulenza tecnica d’ufficio in materia contabile e sulle esecuzioni immobiliari e procedure concorsuali, finalizzati al conseguimento dei crediti formativi.

Dott. Filippo D'Aquino

Magistrato, Giudice Sezione Civile (Seconda Sezione Civile – Fallimentare) presso il Tribunale di Milano, è stato per dieci anni giudice delle esecuzioni e giudice delegato ai fallimenti presso il Tribunale di Monza. Membro della Commissione di Studio istituita presso il Consiglio Nazionale Dottori Commercialisti relativa alle Procedure Concorsuali “Miste” (Marzano e Prodi-bis) dal dicembre 2005 al giugno 2007. Autore di numerose pubblicazioni.


Dott. Fabio De Palo

Giudice delegato ai fallimenti presso il Tribunale di Roma, relatore in numerosi Convegni e Corsi di specializzazione.


Dott. Alessandro Farolfi

Giudice delegato presso il Tribunale di Ravenna, in precedenza giudice addetto al contenzioso civile, societario e fallimentare presso il Tribunale di Modena. Ha svolto lezioni e relazioni sulle materie del diritto civile, sia sostanziale che processuale, nonchè fallimentare presso Scuole di specializzazioni per le professioni forensi, Ordini professionali ed incontri di studio organizzati in Roma dal C.S.M. o dalla Scuola Superiore della Magisratura. E'autore di contributi, articoli e note a sentenza e del commento a più articoli del Codice civile commentato e Codice di procedura civile commentato, entrambi diretti da P. Cendon ed editi nel 2011 e 2012 dalla Giuffrè. In corso di pubblicazione il volume L'impresa in crisi, ed. Giappichelli, di cui è autore del capitolo "Il nuovo concordato preventivo: voto, omologazione e vicende patologiche".


Prof. avv. Giuseppe Finocchiaro

Avvocato e Professore associato di Diritto processuale civile nell'Università degli Studi di Brescia. Ha conseguito il titolo di Dottore di ricerca in diritto processuale civile presso la facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Bologna. Ha insegnato nel corso degli anni Diritto processuale civile, Diritto fallimentare, Istituzioni di diritto processuale civile ed Ordinamento giudiziario e forense nei corsi di laurea triennale, magistrale in giurisprudenza dell'Università degli Studi di Brescia e presso la Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali del medesimo Ateneo. Socio dell'Associazione Italiana degli studiosi del processo civile, della Società Italiana Studi di diritto Concorsuale, e dell'International Association of Procedural Law. Autore dei volumi, L'equità del giudice di pace e degli arbitri (Padova, Cedam, 2001), e L'Arbitro Bancario Finanziario tra funzioni di tutela e di vigilanza (Milano, Giuffrè, 2012), curatore delle edizioni del codice civile e del codice di procedura civile di Guida al diritto - Il Sole 24-Ore, autore di contributi in commentari collettani al codice civile (Codice civile Ipertestuale, Torino, Utet; Rassegna di giurisprudenza, Milano, Giuffrè) e al codice di procedura civile (Codice di procedura civile Ipertestuale, Torino, Utet; Rassegna di giurisprudenza, Milano, Giuffrè; Commentario al codice di procedura civile, Torino, Utet). Ha scritto numerosi articoli e note a sentenza pubblicati nelle riviste Ipsoa (Danno e responsabilità), Giuffré (Giustizia civile, Rivista trimestrale di diritto processuale e civile), Cedam (Rivista di diritto processuale, Nuova giurisprudenza civile commentata), UTET (Giurisprudenza italiana) e Il Sole-24 Ore (Guida al diritto). Collabora continuativamente con Guida al diritto, Vita notarile e la Rivista di diritto processuale civile, del cui comitato editoriale fa parte.

Dott. Giuseppe Limitone

Magistrato, è attualmente giudice delegato, civile e delle esecuzioni immobiliari e del registro delle imprese del tribunale di Vicenza. E’ stato giudice delegato e delle esecuzioni immobiliari a Vercelli e a Padova.Docente e relatore a corsi e convegni in materia di diritto civile e processuale con particolare riguardo alla disciplina fallimentare e delle esecuzioni forzate.


Pres. Bartolomeo Quatraro

Già Presidente della sezione fallimentare del Tribunale di Milano, del Tribunale di Novara e della Commissione Tributaria Provinciale di Genova. Autore di prestigiose opere monografiche in materia fallimentare, societaria e bancaria.


Segreteria Lexenia

lunedì – venerdì 9.30-12.30 / 15.00-18.00

Telefono: 392 2350234 /345 9280441
Fax: 178 27 45 583
E-mail: